Domenica 22 agosto, padre Giuseppe ha celebrato per l’ultima volta la S.Messa alla qehillah di Giaffa ed i membri della comunità hanno salutato lui ed i suoi fratelli.

Richard Prasquier, Presidente dell’Organizzazione Ebraica Francese dal 2007 al 2013, ha rilasciato un’intervista al quotidiano cattolico francese La Croix, che è stata pubblicata venerdì 4 agosto 2017. Pubblichiamo qui di seguito un estratto dell’intervista.

L’Arcivescovo Filippino Lingayen-Dagupan Socrates Villegas, che è anche presidente della Conferenza episcopale delle Filippine, il Giovedi’ Santo del 2 aprile 2015, ha dato consigli su come tenere le omelie, consigli utili per tutti i sacerdoti.

Papa Francesco e’ Papa da mille giorni. “Rome Reports” ha stilato un elenco delle sue piu’ grandi gesta:

In una conferenza ai sacerdoti, in occasione della celebrazione del 50° anniversario del Concilio Vaticano II, venerdi’, 20 Novembre 2015, Papa Francesco ha descritto il sacerdote nella Chiesa:

I vescovi francesi pubblicano questa preghiera per la pace scritta “nello spirito di Tibhirine” da frère Dominique Motte, del convento domenicano di Lille.

Dima ci ha inviato (e tradotto anche in ebraico) un articolo di Mons. Robert Barron, Vescovo ausiliare di Los Angeles.

In questo tempo di Pasqua, ricordiamo nelle nostre preghiere tutti i nostri fratelli e sorelle che soffrono in Iraq, Siria, Nigeria, Pakistan e in tutto il mondo.

The Good Friday homily delivered on April 3, 2015 in Saint Peter's Basilica by Capuchin Father Raniero Cantalamessa, preacher of the Pontifical Household.

Mentre continuiamo a pregare per la Siria ed in particolare per i cristiani locali, un amico ci ha mandato un affascinante vido sulla lingua aramaica che ancora viene parlata in un piccolo villaggio in Siria, Maaloula.

In questi giorni, in cui sentiamo le tragiche storie dei richiedenti asilo dall'Africa e delle difficoltà dei lavoratori stranieri nel nostro Paese, il sacerdote responsabile per la comunità filippina in Israele, padre Angelo, ci ha mandato un video che stimola la nostra riflessione.

Nella sua omelia per la Festa dell’Epifania, giovedì 6 gennaio, Papa Benedetto XVI ha commentato la creazione dell’Universo, un Universo in cui si possono riconoscere i segni che indicano il Creatore che l’ha amabilmente creato. I tre magi, leggendo il creato, vengono ad adorare il bambino neonato a Betlemme.