Cos'è il centro e qual è la sua missione?

kids_olwvTel Aviv-Giaffa è la più grande città e centro commerciale, culturale e sociale nel Paese. Nel 2009 la città di Tel Aviv ha celebrato il suo centesimo compleanno. Oggi, a Tel Aviv-Giaffa, la città ebraica moderna per eccellenza, ci sono decine di migliaia di cattolici (a fianco dei cattolici israeliani nativi di lingua araba ed ebraica, ci sono decine di migliaia di immigrati, lavoratori stranieri e richiedenti asilo, principalmente da Asia ed Africa).

Le due chiese cattoliche a Giaffa hanno servito validamente questa popolazione migrante e continuano a farlo, ma non sono sufficienti e nella città di Tel Aviv stessa non c'era una presenza cattolica stabile.

Nel 2009, un gruppo di filippini iniziò ad affittare una sala nel sud di Tel Aviv e nominarono il centro da loro stabilito Divina Misericordia. Nel febbraio 2014 il centro si è dovuto trasferire per tre volte. Negli ultimi tre anni, il centro Divina Misericordia era situato in un centro antimissile sotterraneo.

Nel marzo 2014 la Chiesa cattolica ha iniziato le sue attività nel Centro pastorale Nostra Signora Donna di Valore. L'edificio è stato acquistato e rinnovato grazie alla grande generosità di diverse organizzazioni che aiutano la Chiesa in Terra Santa, per nominarne alcune: i Cavalieri del Santo Sepolcro, l'Associazione tedesca per la Terra Santa, l'Arcidiocesi di Colonia, Missio, Chiesa nel bisogno, Kindermissionswerk e la Conferenza episcopale tedesca. In aggiunta altre contribuzioni generose sono state fatte dal altre associazioni e da singoli, tra cui la Berrie Foundation e pellegrini in Terra Santa, specialmente pellegrini dal Vietnam e dalla diaspora vietnamita. Infine, deve essere sottolineato che i fedeli del sud di Tel Aviv hanno essi stessi contribuito raccogliendo soldi regolarmente con il fondo "Costruisci la nostra propria chiesa". Siamo enormemente grati.

Grazie al duro lavoro di un team devoto di sviluppatori, un legale e lavoratori, un edificio in rovina nel sud di Tel Aviv è stato trasformato in un centro con una chiesa che può ospitare 250 persone sedute, una cappella sul tetto, die appartamenti per le suore dalle Filippine (san Paul di Chartres) e dal Sri Lanka (Aiuto perpetuo) che vivono nel centro ed una sala d'incontri.

Oggi, in aggiunta alla Messa quotidiana, sono celebrate cinque Messe domenicali per le migliaia di migranti cattolici nei dintorni, Molte altre attività religiose sono tenute nel centro per i migranti dalle Filippine, dall'India, dal Sri Lanka e per i cattolici di rito ge'ez (da Eritrea ed Etiopia).

woman_of_valor

Di particolare interesse sono le centinaia di bambini di famiglie cattoliche che sono integrati nelle scuole secolari israeliane di lingua ebraica. Le scuole governative di lingua ebraica nel sud di Tel Aviv hanno centinaia di scolari cristiani. Il Vicariato San Giacomo per i cattolici di lingua ebraica in Israele, lavorando insieme con le cappellanie per la pastorale presso i migranti, organizza lezioni di catechismo, campi estivi e la pubblicazione di libri di testo in lingua ebraica per educare una generazione nata in Israele, che parla esclusivamente ebraico e che non ha altrimenti alcun contatto con la Chiesa. Oggi, nel 2014, 150 bambini cattolici sono iscritti alle lezioni di catechismo che si tengono al centro Nostra Signora Donna di Valore.

Il centro è amministrato da un team sotto la guida del Rev. David Neuhaus SJ, Vicario patriarcale latino e responsabile per la pastorale dei migranti in Israele.

C'è ancora molto da fare e chiediamo l'intercessione di Nostra Signora Donna di Valore che possiamo garantire l'abilità ed i mezzi per un ancor maggiore lavoro tra i migranti in Israele.