Il 29 agosto 2017, l’Arcivescovo Pierbattista Pizzaballa, Amministratore Apostolico del patriarcato Latino di Gerusalemme, ha scritto una lettera ai membri del Coordinamento per la Pastorale tra i Migranti e alle comunità dei migranti in seguito alle dimissioni di Padre David.

resignation

A tutti i sacerdoti che prestano servizio nella Pastorale dei Richiedenti Asilo e dei Migranti,
A tutti i Fedeli migranti e lavoratori stranieri in Israele
A tutte le Suore, i Volontari e gli Operatori Pastorali
A tutte le nostre Comunità in Israele,

il Signore vi dia pace!

Come già sapete, Padre David ha rassegnato le sue dimissioni quale Coordinatore del Servizio Pastorale per i Richiedenti Asilo e i Migranti (CPAM).

Desidero esprimere pubblicamente la mia gratitudine e quella di tutta la Diocesi per questi anni di servizio reso da Padre David alla comunità, durante i quali il CPAM è divenuto un importante punto di riferimento, strutturato ed efficiente, per la vita di migliaia di fedeli, molti dei quali si trovano in condizioni sociali assai difficili. È importante che l’eredità che Padre David ci lascia, fatta di volontari, di attività e di passione per la comunità e per la Chiesa, sia conservata e investita per il futuro.

Sono sicuro di poter contare sul vostro appoggio e sulla vostra collaborazione.

Presto sarà nominato un nuovo Coordinatore.

Auguriamo a Padre David ogni bene per le sue nuove attività.

In Cristo,
†Pierbattista Pizzaballa
Amministratore Apostolico