Il 29 agosto 2017, l’Arcivescovo Pierbattista Pizzaballa, Amministratore Apostolico del Patriarcato Latino di Gerusalemme, ha inviato una lettera ai membri delle Comunità Cattoliche di Lingua Ebraica in Israele in seguito alle dimissioni di Padre David.

gregor50 3

A tutti i membri del Vicariato di S.Giacomo per i Cattolici di lingua ebraica.

Cari fratelli e sorelle in Cristo, il Signore vi dia pace!

comunichiamo ufficialmente e a tutti che Padre David Neuhaus s.j. ha rassegnato le sue dimissioni come Vicario del Vicariato di San Giacomo per i Cattolici di lingua ebraica.

Mi sento in dovere di ringraziarlo personalmente e pubblicamente per il suo lungo servizio in Vicariato.

Ricordo personalmente il suo arrivo nella vecchia sede della Casa S. Isaia, al suo ritorno dagli studi all’estero negli anni ’90, e poi tutti i diversi passaggi del suo servizio al Vicariato, soprattutto durante gli ultimi dodici anni.
Sono sicuro che continuerà a partecipare alla vita del Vicariato, nei modi che a suo tempo individueremo.

In questi ultimi anni Padre David ha contribuito enormemente alla vita della Comunità di San Giacomo: il coinvolgimento di nuovi sacerdoti, la pubblicazione in lingua ebraica di manuali e di testi liturgici, l’organizzazione di campi estivi per i bambini e molte altre iniziative hanno contribuito ad edificare una comunità cristiana vivace, giovane e attiva all’interno della società israeliana.

In questi anni sono anche stati definiti i nuovi Statuti e una nuova configurazione canonica del Vicariato, che ha guadagnato in stabilità e chiarezza in ogni attività.

Ora la vita del Vicariato è all’inizio di un capitolo nuovo. Sono sicuro che l’eredità lasciataci da Padre David sarà conservata e fatta fruttare in modo appropriato.

A Padre David tutti noi auguriamo ogni bene per le sue prossime attività e per la sua vita.

†Pierbattista Pizzaballa
Amministratore Apostolico