Presentiamo qui di seguito il testo che verrà letto alla Messa di domenica, 19ª domenica del Tempo Ordinario, con alcune domande per la nostra riflessione personale.

peter on water

22 Subito dopo ordinò ai discepoli di salire sulla barca e di precederlo sull'altra sponda, mentre egli avrebbe congedato la folla. 23 Congedata la folla, salì sul monte, solo, a pregare. Venuta la sera, egli se ne stava ancora solo lassù. 24 La barca intanto distava già qualche miglio da terra ed era agitata dalle onde, a causa del vento contrario.

25 Verso la fine della notte egli venne verso di loro camminando sul mare. 26 I discepoli, a vederlo camminare sul mare, furono turbati e dissero: "È un fantasma" e si misero a gridare dalla paura.

27 Ma subito Gesù parlò loro: "Coraggio, sono io, non abbiate paura".

28 Pietro gli disse: "Signore, se sei tu, comanda che io venga da te sulle acque".

29 Ed egli disse: "Vieni!"
Pietro, scendendo dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù. 30 Ma per la violenza del vento, s'impaurì e, cominciando ad affondare, gridò: "Signore, salvami!".

31 E subito Gesù stese la mano, lo afferrò e gli disse: "Uomo di poca fede, perché hai dubitato?".

32 Appena saliti sulla barca, il vento cessò. 33 Quelli che erano sulla barca gli si prostrarono davanti, esclamando: "Tu sei veramente il Figlio di Dio!".

Domande per gli adulti:

- Che cosa insegna Gesù a Pietro quando gli dice di venire verso di lui?

- Pietro cammina sulle acque e poi comincia ad affondare, perché?

- Perché Pietro ha dubitato?

Domande per i bambini:

- Perché i discepoli hanno avuto paura quando hanno visto Gesù?

- Perché Pietro ha cominciato ad affondare?

- Come fanno i discepoli a sapere che Gesù è il Figlio di Dio?